Le farine

Il monococco è un frumento diploide a cariosside vestita; introdotto in coltura circa 10.000 anni fa nel Vicino Oriente, è stato una delle specie fondatrici dell'agricoltura.

Dalla sua zona di origine - un’area situata nella Turchia Centrale - il Monococco si è diffuso rapidamente in tutta l'Europa.

Il rinnovato interesse per questa coltura è legato alla crescente sensibilità dell'opinione pubblica per le caratteristiche dietetico - nutrizionali dei prodotti da esso derivati ed è giustificato dall'ottima composizione della sua farina.

Il suo contenuto proteico, in media pari al 17-19%, è superiore quello di tutti gli altri cereali coltivati e presenta un valore nutrizionale migliore rispetto al frumento tenero e frumento duro.

Il marchio Shebar® individua il monococco della Bassa Bresciana e la relativa Comunità del Cibo promossa da Slow Food.

She era la dea del grano degli antichi sumeri e Shebar era il nome con il quale essi indicavano il grano.

Il nostro grano viene coltivato nella bassa bresciana, trasformato e confezionato in filiera corta con mulino in pietra naturale.

È un grano multinutriente, ricco di fibre, moltissime proteine, pochissimo glutine e zucchero.

La farina, come per tutti i cereali non moderni ha poca forza nei prodotti lievitati può essere unita a farine adatte alla panificazione.

Ottima per biscotti, torte salate, piadine, crostate, pasta secca, pasta fresca.

Aroma e gusto deciso e leggermente amarognolo.

Disponibile in confezioni da 1 kg, 5 kg e 25 kg